blogging

News / Blog

La protrusione, l’ernia e il piriforme

Aggiornato il: giu 3

I danzatori possono soffrire di una sintomatologia dolorosa che interessa contemporaneamente la schiena, gluteo e la coscia. Questa condizione viene attribuita a casi di protrusione, ernia o tensione del muscolo piriforme.


Analizziamo i casi e come intervenire:

Si parla di DISCOPATIA quando c’è una sofferenza dei dischi vertebrali, quelle piccole strutture circolari poste tra una vertebra e l’altra e deputate ad ammortizzare e distribuire le sollecitazioni derivanti da movimenti del corpo. I casi di discopatia, in generale, possono verificarsi sulla colonna vertebrale nel tratto cervicale, toracico o lombare. Nei danzatori è frequente nel tratto lombare.


La PROTRUSIONE DISCALE lombare è caratterizzata dalla fuoriuscita parziale del disco dal suo spazio naturale e dall'invasione di quello circostante. Il disco va a contatto con le vicine radici nervose. Questo fenomeno può verificarsi quando il disco perde spessore oppure quando incontra disidratazione. Dobbiamo tener presente che esistono anche cause meccaniche, dovute a movimenti scorretti ripetuti nel tempo: Il sollevamento di un carico con modalità sbagliate ne è un esempio, in quest'ottica acquista ancora maggior valore preventivo la corretta preparazione atletica dei danzatori.

I sintomi della protrusione discale lombare sono: dolore locale di tipo cronico e formicolio o dolore agli arti inferiori, come avviene nel caso di infiammazione del nervo sciatico.


La diagnosi medica si effettua nel corso di una visita specialistica e può avvalersi di una risonanza magnetica. La terapia iniziale è conservativa e consiste nella prescrizione di farmaci antinfiammatori o miorilassanti; In alcuni casi il medico valuta la fattibilità di una tecnica infiltrativa con ozonoterapia.

Oltre la terapia farmacologica si effettuano sedute di terapia manuale con il fisioterapista e si effettuano esercizi correttivi. Per il Danzatore o Atleta sono fondamentali anche le fasi di correzione tecnica e di riatletizzazione.


L’ ERNIA DISCALE lombare si presenta come il deterioramento del disco che porta alla rottura del disco stesso. Avviene una fuoriuscita del nucleo polposo che va a invadere lo spazio circostante e comprimendo le radici nervose. Questo evento porta infiammazione e dolore, come nel caso della protrusione, ma la sintomatologia è più severa. Per i casi meno gravi, il trattamento prevede un iter conservativo simile a quello previsto della protrusione: farmaci, trattamenti manipolativi, esercizi correttivi e riatletizzazione. Nei casi severi di ernie del disco, il neurochirurgo può optare per intervento chirurgico.


Nella danza i sintomi di discopatia si possono facilmente confondere con quelli della SINDROME DEL PIRIFORME. Per comprendere cosa sia questa sindrome, è necessario conoscere l’ anatomia: muscolo piriforme è un muscolo che si trova nella zona glutea, in prossimità del nervo sciatico. La causa principale della sindrome è da attribuire alla contrattura del muscolo piriforme. Tale muscolo irrita il nervo sciatico, simulando la sintomatologia ”sciatica”. Il danzatore affetto dalla sindrome accusa anche un dolore importante a livello del gluteo, in prossimità, appunto, del piriforme. A causa della somiglianza tra la sintomatologia della sindrome del piriforme e la sintomatologia della discopatia, è fondamentale la diagnosi differenziale da parte del personale sanitario specializzato.

La sindrome del piriforme nella danza interessa soprattutto coloro che lavorano molto con la rotazione esterna anca, quindi colpisce principalmente i ballerini classici in particolare chi trascura l'allungamento dei rotatori esterni.

<